SPEDIZIONE GRATUITA IN TUTTA ITALIA

ALTOPIANO DI ASIAGO | Percorsi tra la storia

Tra i luoghi più importanti della Prima Guerra mondiale e in particolare del fronte italiano, Asiago è parte di un territorio, quello dei sette comuni o dell’altopiano, che ha radici storiche profonde. Difatti questi paesi furono artefici di una delle prime forme di governo democratico, la Spettabile Reggenza dei Sette Comuni, con capitale proprio ad Asiago, che godette dei diritti di terra separata dalla Serenissima Repubblica di Venezia fino alla caduta di quest’ultima per mano di Napoleone e la successiva annessione al regno austro-ungarico.

Durante la Grande Guerra, Asiago si trovò proprio nel territorio di nessuno, tra le due linee degli eserciti belligeranti: venne completamente rasa al suolo e ricostruita non appena cessarono le ostilità. Oggi, il territorio dell’altopiano è una meta estiva di eccellenza, per la varietà di percorsi e di itinerari che consentono di praticare diverse discipline sportive, tra le quali il trekking, la mountain bike, il parapendio e molte altre ancora. Svariati i sentieri che si diramano lungo le pendici delle cime che racchiudono il plateau, tra le quali vale la pena menzionare l’Ortigara, tristemente noto per esser stato quasi completamente crivellato dagli obici italiani e austriaci nel corso della guerra.

La storia di questi luoghi può essere studiata e conosciuta meglio grazie ai vari musei tematici presenti nelle località dell’altopiano e visitando l’imponente monumento ai caduti dei tre anni di guerra, sulla sommità del colle Leiten, che è diventato uno dei simboli della provincia di Vicenza. Per raggiungerlo, si lascia il centro di Asiago e si percorre la suggestiva via degli Eroi, puntellata ai lati da cipressi, per circa un chilometro fino a raggiungere l’imponente struttura a forma di arco romano, alta 47 metri, le cui parete interne custodiscono le salme di oltre cinquantamila soldati caduti durante gli eventi della Prima Guerra mondiale.

Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.