TUTTI GLI ORDINI EFFETTUATI DAL 21 DICEMBRE AL 6 GENNAIO SARANNO PRESI IN CARICO E SPEDITI A PARTIRE DAL 7 GENNAIO
---
SPEDIZIONE GRATUITA IN TUTTA ITALIA

AZINCOURT | Una nuova impresa di Seb Bouin

Il nostro ambassador Sebastien Bouin, continua nella sua sfida alle pareti più difficili con una nuova, difficile via. Ecco le sue parole che descrivono al meglio l’ultimo traguardo raggiunto.

Un paio di settimane fa ho completato "Azincourt", la prima via francese di grado 8c a Buoux! La prima salita di questa via venne fatta nel 1989 da Ben Moon. Ecco perché prende il nome da una vittoriosa battaglia inglese contro i francesi. Questo percorso è davvero insolito per via del suo stile e posizione.

In effetti, ci sono una decina di mosse difficili, non molto per una via di arrampicata. Inoltre, il punto cruciale ha uno stile molto "buouxien": devi tirare duro su un mono per allungare il più possibile verso una tasca piatta a due dita con la mano sinistra, e poi lanciarti su un altro mono ideale per la mano destra. La difficoltà del punto cruciale è che è molto provante sulla pelle e sui tendini delle dita. Questo può essere frustrante perché non puoi lavorare il punto cruciale per molto tempo. Se lo fai, la tua pelle si può strappare o, peggio ancora, possono partire i tendini. Quindi devi essere efficiente, veloce e fare in modo che ogni passaggio sia necessario. Soprattutto scalare con coscienza, al fine di evitare delle lesioni.

Il percorso è arroccato sulla sporgenza degli ultimi percorsi difficili di Buoux (accanto a "La Chiquette du Graal", "Le Specter” e altri ancora) e aggiunge un po' di divertimento durante l'arrampicata.

Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.