TUTTI GLI ORDINI CONFERMATI DAL 11 AGOSTO AL 18 AGOSTO SARANNO SPEDITI A PARTIRE DAL 19 AGOSTO

Spedizione gratuita in Italia oltre € 149
Le spedizioni nel Regno Unito sono temporaneamente sospese

Come scegliere le scarpe da trekking: 5 cose che devi sapere.

La scelta delle migliori calzature da escursionismo può essere motivata da molti fattori diversi.
Esiste una grande varietà di calzature adatte per l'escursionismo e il trekking, grande quanto la varietà di tipologie di terreno e di percorsi che possiamo incontrare.

Anzitutto, è necessario chiedersi quale utilizzo desideriamo fare delle nostre scarpe, quali sentieri preferiamo attraversare, se vogliamo camminare sulla roccia o su terreni misti, se preferiamo la velocità e la leggerezza oppure la stabilità e una maggiore protezione. Potremmo dover iniziare una traversata di svariati giorni su terreni difficoltosi e impervi, in aree di media o alta montagna, oppure effettuare un’escursione di poche ore lungo un sentiero facile.

Cerchiamo di fare maggior chiarezza. Partiamo comunque dal presupposto che, in generale, la scelta delle migliori calzature per escursionismo e trekking dipenderà da una combinazione di fattori esterni (tipo di attività, dove verrà verificata, orografia, terreno, meteorologia, peso da caricare ecc.) e fattori personali (forma fisica, esperienza, corporatura ecc.). Sarà dunque fondamentale:

1. Scegliere protezione e sicurezza

2. La stabilità del passo 

3. Considerare grip e versatilità

4. Traspirazione e impermeabilità

5. Comfort

Protezione e sicurezza

Le scarpe da trekking devono prima di tutto proteggere i nostri piedi. Quando camminiamo nella natura o in montagna, è facile colpire rocce, radici ecc. Una calzatura sicura è quella che si adatta a tutte le situazioni, che ci protegge dagli urti, dall'attrito, dalle condizioni meteorologiche avverse, che ci permette di trasportare uno zaino pesante, che ci farà procedere al sicuro su terreni difficili e complessi come in montagna o in mezzo alla natura.
Pertanto, le scarpe dovrebbero avere:

  • Punta in gomma rinforzata
  • Talloniera anti-shock
  • Protezioni laterali
  • Protezione per la caviglia
  • Allacciatura sicura e stabile

Senza queste protezioni, rischiamo lesioni, oltre a perdere fiducia su terreni complessi, il che si traduce in una perdita di sicurezza. Se poi amiamo camminare sulla roccia, una maggior protezione del piede è essenziale per evitare scontri inattesi e fortuiti con le rocce. In molti casi, la scelta di scarponi medi o alti sarà la più adeguata.

 

Stabilità

Non dimentichiamo mai qualcosa che viene spesso trascurato: non è la stessa cosa fare escursioni con o senza peso sulle spalle, soprattutto in montagna. Quando portiamo uno zaino pesante per diversi giorni, è essenziale una buona calzatura che ci stabilizzi e che ammortizzi la camminata in una condizione di pressione maggiore. È spesso ciò che fa la differenza tra avere o non avere piedi doloranti a fine giornata. Oltre alla sicurezza che riceviamo nella stabilizzazione, niente è più pericoloso per la nostra integrità della mancanza di equilibrio in montagna.

Grip e versatilità: scegli Vibram®

Ogni scarpa sportiva deve avere una suola che ci consenta di praticare lo sport o l’attività per cui è stata progettata. Tuttavia, in montagna, quando parliamo della suola, non parliamo solo di qualcosa che ci aiuta nella pratica: parliamo principalmente della nostra sicurezza e integrità fisica.

La suola è ciò che ci mette a contatto con il terreno, agendo come barriera protettiva e permettendoci di avanzare anche attraverso luoghi complessi. Il composto con cui sono realizzate e il loro design sono fondamentali e richiedono molta ricerca. Deve essere in grado di garantire ottime prestazioni su terreni asciutti, bagnati, compatti, scivolosi, nevosi, fangosi ecc. Per raggiungere questo obiettivo, le suole Vibram® sono caratterizzate da disegni del fondo con specifiche scolpiture, che permettono di avanzare su ogni terreno senza pattinare, affrontare mezze pendenze in sicurezza, o di frenare in discesa in modo efficace.
Esistono molti modelli di suola, ad esempio:

  • Mulaz-Evo focalizzata sulla performance
  • Predator, più versatile e leggera

La scelta è molto ampia, quindi dobbiamo scegliere in base all’utilizzo dello scarpone che andremo a fare.

Inoltre, la versatilità rispetto al tipo di terreno e rispetto alla stagione è un aspetto molto importante da considerare: se ad esempio ci rechiamo in montagna tutto l’anno, e i nostri scarponi devono affrontare sia la neve che le alte temperature, sarà più indicato uno scarpone medio non particolarmente pesante e più adattabile, come Kayland Cross Mountain GTX.

kayland cross mountain

Kayland Cross Mountain GTX


Se invece il nostro interesse è quello di camminare in montagna esclusivamente d’estate, la scelta ricadrà su una scarpa leggera, specifica per l’estate, come Inphinity GTX. Per il piede femminile, progettato appositamente per dare una sensazione di protezione e comfort unica, sono Kayland Iphinity WS GTX

 kayland inphinity GTX

Kayland Inphinity GTX

Traspirazione e impermeabilità

Quando si parla di scarponi da montagna, il binomio traspirabilità-impermeabilità è fondamentale.Da un lato, dobbiamo essere comodi, asciutti, evitare il surriscaldamento o il raffreddamento del piede, e per questo abbiamo bisogno di scarpe traspiranti.

Dall'altro lato, all'aperto, dobbiamo essere protetti dagli elementi. Non solo pioggia o neve; in montagna possiamo incontrare fango, pozzanghere, torrenti da attraversare, prati che al mattino sono bagnati di rugiada.

Le calzature con membrana Gore-Tex risolvono questo problema perché permettono al piede di traspirare, assicurando comunque totale impermeabilità e protezione dagli agenti atmosferici avversi.

 

Comfort

La comodità è importante non solo perché ci permetterà di goderci al meglio l'attività di escursionismo (tutti naturalmente preferiamo essere a nostro agio), ma anche perché una scarpa che ci ferisce, o addirittura che provoca irritazioni e vesciche, ci farà camminare in modo insicuro, aumentando le possibilità di un incidente.

Non dobbiamo però confondere il comfort di calzata nelle scarpe da trekking con il comfort in generale. Ad esempio: tutti ci sentiamo più comodi con scarpette morbide piuttosto che con scarponi rigidi, tuttavia dobbiamo sempre considerare che per ogni diversa situazione è richiesto un particolare tipo di calzatura con adeguate prestazioni in termini di protezione, stabilità, tenuta, sicurezza ecc.

Oggigiorno comunque le scarpe da montagna sono lontane parenti di quelle che si usavano anni fa. Oggi possiamo acquistare scarponi medi o alti che offrono una comodità pari, se non superiore, a qualsiasi scarpa bassa per outdoor.
In definitiva, qualsiasi sia la calzatura che eleggiamo per le nostre attività di trekking ed escursionismo, la sicurezza deve essere sempre il fattore più importante nel motivare la nostra scelta.

 

E voi, come scegliete le vostre scarpe da trekking? Fatecelo sapere nei commenti.

Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.