SPEDIZIONE GRATUITA IN TUTTA ITALIA

I consigli di Kayland per i vostri scarponi | Manutenzione del nabuk

Il nabuk è un materiale che viene ricavato dalla parte esterna della pelle dei bovini. Per tale motivo, questo materiale si presenta molto robusto e quindi viene utilizzato per la realizzazione di calzature, borse, giacche e accessori vari.
 
Essendo un materiale molto delicato, è importante attuare i giusti accorgimenti per pulirlo quando si sporca. In questo modo eviteremo di danneggiare il pellame utilizzando metodi sbagliati. Il nabuk è una pelle morbida e vellutata che può essere danneggiato dallo sporco. A causa della sua delicatezza tende infatti a macchiarsi facilmente e a accumulare polvere.
 
Per poter pulire il nabuk è necessario prima di tutto munirsi di tutti gli attrezzi più adatti. Ci servirà una spazzola a setole morbide che non graffia il tessuto. Ci serviranno, inoltre, panni puliti in pelle o tessuto e ovviamente prodotti specifici per la pulizia del nabuk. Consigliamo, comunque, di spazzolare questo materiale dopo ogni utilizzo, soprattutto quando si tratta di scarpe o stivali: in questo modo eviteremo che la polvere si accumuli formando delle macchie. Con la spazzola, eseguiamo un movimento circolare sulla pelle in modo omogeneo, stando attenti a non indugiare nello stesso punto: rischieremmo di danneggiare il nabuk. Per pulire il nabuk dalle macchie ostinate possiamo anche ricorrere ai prodotti liquidi o spray specifici che sono disponibili in commercio. Il prodotto va applicato sul panno e, una volta che la pelle si sarà asciugata, va strofinata l'intera superficie; al termine, un ulteriore colpo di spazzola sul pellame è necessario per eliminare ogni residuo.

Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.