SPEDIZIONE GRATUITA IN TUTTA ITALIA

I TERMINI DELL’ALPINISMO | Il glossario di riferimento

A partire da questa settimana, abbiamo deciso di compilare un glossario dei termini più comuni usati in ambito alpinistico, per fornire un riferimento preciso con descrizione e correlazioni e aiutare la comprensione dei nostri report e articoli.

Alpinismo - con il termine alpinismo si indica la disciplina che ha come scopo l’ascesa su pareti e pendii di montagna, superando le difficoltà connesse al terreno, attraverso l’utilizzo di tecniche di arrampicata e di scalata specifiche. Esso può prevedere l’ausilio di strumenti specifici come piccozze, scarponi, abbigliamento e accessori pensati per la sicurezza dell’alpinista. In base alla difficoltà dell’ascesa, l’alpinismo viene classificato per gradi di difficoltà che seguono diverse scale a seconda delle caratteristiche del percorso effettuato.

Via Ferrata - insieme di strutture e sistemi di sicurezza artificiali posti su una via di accesso di una parete rocciosa o sentiero particolarmente ripido, al fine di semplificare e rendere più sicura la risalita del percorso da parte dell’escursionista. La mancanza di queste attrezzature sulla via renderebbe necessaria la scalata con conoscenza della tecnica di arrampicata in cordata o stile libero. La prima via ferrata della storia venne realizzata sulla cresta sud-ovest del Großglockner, la più alta vetta austriaca, nel 1869.

Via Normale - indica la via più facile per raggiungere la cima di una montagna, e spesso si identifica con il primo percorso seguito per conquistare la vetta. Si distingue dalle altre vie seguite per l’ascesa (direttissima, via ferrata, via d’arrampicata) di una montagna per il grado di difficoltà. Per risalire una montagna possono essere utilizzate più vie normali; questo è dovuto al fatto che queste si differenziano per il punto di partenza, solitamente collocato in diverse vallate ai piedi della vetta (es. via normale francese del Monte Bianco e via normale italiana).

Direttissima - via di ascesa a una montagna che si distingue dalla via normale perché punta al raggiungimento della cima utilizzando un percorso più “diretto” possibile, senza evitare tratti con difficoltà estreme o di difficile superamento. Il termine venne coniato dal famoso alpinista italiano Emilio Comici e viene utilizzato in italiano anche a livello internazionale.

Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.