SPEDIZIONE GRATUITA IN TUTTA ITALIA

RIFUGIO GIUSSANI | Una vista esclusiva sulle Tofane

Continua questa settimana la scoperta e descrizioni di alcuni dei rifugi più conosciuti delle Alpi con il Giussani, un rifugio alpino situato a quota 2561 metri, proprio nel mezzo di un canale che separa la Tofana di Mezzo dalla Tofana di Rozes, luogo che prende il nome di Forcella Fontananegra.

Costruito nella seconda metà del Diciannovesimo secolo e inaugurato nel 1886, il secondo dell’Ampezzano, questo rifugio venne completamente raso al suolo a causa degli eventi della Prima Guerra Mondiale; nella zona, infatti, furenti furono i combattimenti tra le truppe alpine italiane e le corrispettive Gebirgstruppe austro-ungariche, perché la forcella rappresentava una via di accesso strategica verso la sottostante valle.

Ricostruito e allargato nel primo dopoguerra con un secondo edificio, un deposito militare residuato bellico dedicato al Generale Cantore, caduto proprio a Fontananegra nel 1915, il rifugio Giussani è stato in seguito ulteriormente ingrandito con una terza casera, grazie all’intervento di una importante banca italiana, dedicata all’avvocato Camillo Giussani, grande appassionato di montagna e presidente per molti anni dell’istituto bancario. Questo rifugio è ora l’edificio principale, mentre il rifugio ottocentesco, denominato Tofana, serve da bivacco invernale; il rifugio Cantore, invece, non è attualmente in uso.

Come si raggiunge il rifugio Giussani? Ci sono parecchie vie di accesso, alcune molto semplici, che prevedono l’arrivo in poco tempo dopo aver sfruttato l’efficiente rete viaria ampezzana. Tuttavia, il percorso più suggestivo è sicuramente quello che parte da Fiames, poco a nord del centro di Cortina d’Ampezzo, all’inizio del parco naturale delle Dolomiti d’Ampezzo, e risale per la spettacolare Val Travenanzes e il Majarié de Tofana, con scorci spettacolari sulle montagne e l’intera valle.

Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.